intestazione.jpg, 31 kB

Scuola

>>

Scuola primaria

>>

Leggere e scrivere

bimbo che legge

Quando i bambini con sindrome di Down erano istituzionalizzati, ben pochi erano quelli che imparavano a leggere e a scrivere anche al livello dei bambini di prima elementare.
Un progresso ci fu con la scelta di molti genitori di tenere i figli in famiglia e di far loro frequentare la scuola. Si trattava di una scuola speciale e ora sappiamo quali sono i suoi limiti (anche se nel mondo è ancora molto diffusa). In ogni caso qualche bambino imparava a leggere e a scrivere (il riferimento è ancora a livello di prima elementare). Uno su dieci? Uno su cinque? Non abbiamo dati a disposizione. Sappiamo che si trattava di una ristretta minoranza particolarmente seguita e che prestazioni assimilabili a quelle di un bambino di prima elementare erano anche per questi ragazzi quasi sempre possibili dopo i 12-13 anni.
Attualmente la situazione è ulteriormente migliorata.
L’analisi della letteratura (per una rassegna vedi Vianello, 2006; in particolare sono considerati i lavori di Rynders, 1999; Canevaro, 2001; Ferri, Gherardini e Scala, 2001; Gherardini e Nocera, 2000; Stella e Biancardi, 2001; Sestili, Moalli e Vianello, 2006) suggerisce che la situazione attuale relativa ai ragazzi con sindrome di Down è caratterizzata da quanto segue.
- L'apprendimento della lettura e della scrittura risente sia del ritardo nello sviluppo cognitivo, che dell'ancora più accentuato (e disomogeneo) ritardo nello sviluppo linguistico. In linea di massima sono richiesti i prerequisiti cognitivi che si hanno nel bambino normodotato a 4-5 anni (in sintesi una età mentale di 4-5 anni). Molto più complesso è definire quali sono i prerequisiti a livello linguistico, dato che imparano a leggere e a scrivere anche bambini o ragazzi con sindrome di Down che producono solo poche parole. Più importante è il livello della comprensione linguistica. Possiamo comunque ipotizzare che sia richiesta una "età di comprensione linguistica" sui 4-5 anni.
- Il processo di apprendimento della lettura e della scrittura, quando ha un risultato positivo, richiede vari anni (a partire dalle età mentali di 4-5 anni a cui si accenna sopra). A livello indicativo potremmo dire "almeno tre o quattro anni". Ne deriva che solo una ristretta minoranza di bambini con sindrome di Down sa leggere e scrivere a livello di prima elementare prima dei 9 anni.
Quanti sono, comunque, tra i 9 e i 20 anni circa i bambini che imparano? E a quale livello?
- Un 30-40% circa dei ragazzi con sindrome di Down attualmente non sa leggere e scrivere o si trova in una fase che genericamente potremmo chiamare di pre-lettura e pre-scrittura. Si può pensare che in un contesto sociale, educativo ed abilitativo ottimale una buona parte di questi ragazzi avrebbero potuto imparare a leggere e scrivere almeno fino al livello tipico dei bambini di prima elementare.
- I rimanenti, cioè la maggioranza (55-70%) dei ragazzi con sindrome di Down raggiungono un apprendimento della lettura e della scrittura approssimativamente almeno a livello della fine della prima elementare. Alcuni di questi (circa uno su due) anche nella lettura e scrittura di testi semplici hanno ancora bisogno di aiuto da parte degli adulti. Comunque, se un po' sostenuti o almeno motivati, possono scrivere cartoline, letterine, brevi messaggi anche senza dettatura parola per parola. L'uso dei programmi di scrittura del computer è già possibile, anche se ad un livello iniziale. Spesso esso è più legato agli aspetti motivazionali e alla pratica che alle competenze (che potrebbero essere sufficienti).
- Un ragazzo con sindrome di Down su quattro (25-30% del totale; si tratta di una parte dei ragazzi di cui sopra) evidenzia prestazioni paragonabili a quelle dei bambini di fine seconda elementare o superiori. Anche in questo caso è possibile la lettura di testi semplici e motivanti, la scrittura spontanea di cartoline, letterine, messaggi brevi e l'uso di programmi di scrittura del computer.
- Alcuni ragazzi infine (circa il 10% del totale della popolazione con sindrome di Down) pervengono a competenze di lettura e scrittura paragonabili a quelle dei bambini normodotati frequentanti il secondo ciclo della scuola elementare. Questo comporta la capacità di leggere giornalini, giornali, libri ecc. e di scrivere autonomamente pensierini, lettere, messaggi. Sono buone le basi per l'uso dei programmi di scrittura del computer.
- Il confronto con le prestazioni dei bambini normodotati deve comunque essere considerato come del tutto orientativo, dato che vi sono differenze qualitative molto importanti. In particolare a parità di testo scritto sotto dettatura o spontaneamente i minori con sindrome di Down commettono molti più errori di ortografia.

Piazza Caduti per la Libertà 21 48121 Ravenna Tel. 0544.249128 Fax 0544.249149

intera.jpg, 3 kB