intestazione.jpg, 31 kB

Lo sviluppo cognitivo

>>

Livelli e profili

Livelli
La sindrome di Down comporta ritardo di diversa intensità nella quasi totalità degli individui. In termini di Quoziente Intellettuale (QI) non sono facili indicazioni generali, anche perché esso cambia con il progredire dell'età, nel senso che tende a diminuire. Se prendiamo come punto di riferimento i 10-12 anni la grande maggioranza dei bambini con sindrome di Down si colloca fra 30 e 55 punti di QI, cioè nel ritardo moderato (54-40) o grave (39-25).
Sono opportune esemplificazioni relative ad almeno due periodi di età diversi.

Tabella Età media di apparizione di atti di attività o intelligenza sensomotoria o simbolica in 48 bambini con sindrome di Down confrontati con l'età media di bambini normodotati (rielaborazione da Pizzoli, Lama e Stella, 2001; estratto da cinque diverse tabelle contenenti complessivamente 24 diverse situazioni stimolo). PV = Problem Solving; PO = Permanenza dell'Oggetto; RS = Relazioni Spaziali; G = Gioco.

Comportamenti che evidenziano atti
di attività o intelligenza sensomotoria
o simbolica

Età media di
riferimento
in mesi

Età media
S. di Down
in mesi

PV Afferra l'oggetto aprendo la mano

5

10

PO Trova un oggetto parzialmente nascosto

6

11

PS Tira un supporto per prendere un oggetto

8

15

G Compie azioni con intenzionalità sociale 

11

20

PO Trova un oggetto dopo uno spostamento invisibile 

13

23

RS Costruisce una torre di due cubi

14

28

RS Mette degli oggetti in una tazza e li
rovescia per farli uscire 

14

29

G Gioco simbolico vero e proprio

24

30

Vi sono quattro situazioni su otto in cui i bambini con sindrome di Down evidenziano nei primi anni di vita un ritardo che in termini di QI tradizionale (Età mentale/età cronologica X 100) darebbe un risultato di 50. In altre parole l'età cronologica in cui le prove vengono risolte è il doppio rispetto a quella dei bambini normodotati. Vi è una situazione, quella del gioco simbolico, in cui il QI tradizionale risulterebbe di 80 e le altre si collocano a livello intermedio (per un QI complessivo di 57). In termini di età mentale si potrebbe dire che i bambini con sindrome di Down considerati in questa ricerca, per quanto riguarda le situazioni in oggetto, in media risolvono problemi e compiti cognitivi sensomotori o simbolici ad una età "quasi doppia" rispetto ai bambini normodotati: a 21 mesi rispetto a 12; a 32 rispetto a 18; a 42 rispetto a 24.
Nella tabella che segue sono sintetizzati alcuni dati di un secondo studio, che ha valutato il livello di pensiero logico in caso di sindrome di Down.

Tabella Età, in anni, in cui la maggioranza (almeno 50%) dei bambini o ragazzi con sindrome di Down risponde correttamente ad alcune prove volte a valutare il livello di pensiero logico (valutate con il test OLC, cioè un test che valuta lo sviluppo del pensiero logico, vedi glossario).

 

Prove

Età media di
riferimento
in anni

Età media
S. di Down
in anni

Seriazioni di quattro ulteriori casette in
una seriazione già effettuata con cinque

5

12-13

Conservazione del numero con cinque bottiglie
e cinque bicchieri

4

10-11

Quantità con dieci gettoni rossi e dieci blu

5

12-13

Conservazione del numero con dieci gettoni
rossi e dieci gettoni blu

5

12-13

Classificazione in due gruppi di otto cartoncini
diversi per forma, colore e dimensione

4 o meno

8-9

Conservazione della quantità con due palline
di plastilina

5

10-11

Come si può notare la prova più facile, risolta dai bambini normodotati a quattro anni o anche prima, viene risolta dai bambini con sindrome di Down a otto - nove anni. Cioè in una età "doppia" (o poco più). Analogamente le due prove tipiche dei quattro anni vengono risolte a dieci - undici anni e quelle tipiche dei cinque anni a dodici - tredici. Si tratta di dati coerenti con quelli presentati poco più avanti e che in termini di QI tradizionale si collocano a circa 42. In termini di età mentale questi dati possono essere riassunti dicendo che l'età mentale di pensiero logico dei minori con sindrome di Down di età compresa fra gli otto e i dodici anni è fra i 4 e i 5 anni. Ulteriori progressi si hanno tra i 12 e i 18 anni. 

disegni prodotti da Martino

Profili
Esaminando analiticamente le prestazioni degli individui con sindrome di Down ai test di intelligenza è possibile individuare un profilo tipico. Rispetto al punteggio medio generale (che tiene conto delle prestazioni in vari compiti, di norma almeno una decina di tipo diverso) emerge che nella grande maggioranza dei casi i punteggi ottenuti nelle prestazioni che hanno a che fare con compiti visivi e spaziali sono superiori al punteggio generale, mentre quelli riguardanti gli aspetti verbali (in modo particolare la produzione) sono inferiori.
Una valutazione che consideri anche le prestazioni scolastiche evidenzia inoltre prestazioni nel disegno inferiori all'età mentale.
Considerando più in generale le prestazioni degli individui con sindrome di Down si può sottolineare che le competenze sociali tendono ad essere migliori rispetto a quelle cognitive in senso stretto. Questo aspetto è comunque approfondito nella sezione che si riferisce allo sviluppo sociale.

Piazza Caduti per la Libertà 21 48121 Ravenna Tel. 0544.249128 Fax 0544.249149

intera.jpg, 3 kB