intestazione.jpg, 31 kB

Approfondimenti

>>

Ricerche

>>

Pensiero logico e abilitÓ di calcolo

Pensiero logico e abilitÓ di calcolo: ABCA e CFV a confronto     
Federica Ippolito, Daniela Lucangeli, Renzo Vianello
UniversitÓ di Padova

Obiettivo fondamentale: valutare quali compiti di tipo aritmetico - matematico, fra i molti valutati dal test ABCA (AbilitÓ di calcolo), sono correlati con l'uso di pensiero logico (valutato con il test CFV).
Soggetti: 48 alunni e specificamente 8 maschi e 8 femmine di 7 anni frequentanti la terza elementare, altrettanti frequentanti la quarta e la quinta.
Risultati principali
Considerando quattro diverse categorie di abilitÓ di calcolo, risulta che le due che maggiormente coinvolgono il pensiero logico sono:
- il calcolo a mente (la correlazione con CFV Ŕ .57, con p < .01)
- il calcolo scritto (.52, con p < .01)
segue
- la produzione del calcolo (.37, con p < .01).
Positiva, ma non significativa, Ŕ la correlazione con
- la comprensione del calcolo (.27, con p < .01).
Ulteriori analisi indicano che anche eliminando (con le correlazioni parziali) l'influenza del fattore etÓ (si potrebbe pensare che ci˛ che favorisce la correlazione Ŕ il fatto che i bambini pi¨ grandi fanno meglio in tutti e due i test, mentre i pi¨ piccoli fanno peggio, ecc.) permangono le correlazioni positive di cui sopra.

Conclusioni
Questa ricerca evidenzia che la componente "pensiero logico" Ŕ cruciale nei calcoli matematici del secondo ciclo della scuola elementare, ma non unica. Vari compiti tradizionali richiedono infatti capacitÓ che prescindono dal pensiero logico, come le abilitÓ spazio temporali o si basano molto pi¨ su automatismi (e memorizzazioni di simboli) che non su ragionamenti logici.

Tra i vari altri risultati Ŕ opportuno sottolineare quelli che seguono:
- destreggiarsi con le tabelline (richiedente vari automatismi) Ŕ comunque correlato con il pensiero logico pi¨ di quanto si poteva sospettare; 
- saper incolonnare non ha proprio nulla a che fare con il pensiero logico (perci˛ non Ŕ questione di "intelligenza");
- lo stesso dicasi per la capacitÓ di scrivere correttamente i numeri che vengono dettati (ad esempio 108 o 1.032), il contare insiemi e l'uso di simboli (come > o <).
Dal punto di vista didattico Ŕ fondamentale che se ne tenga conto. Una visione restrittiva delle abilitÓ coinvolte pu˛ portare ad una sottovalutazione della ricchezza e della complessitÓ di tali compiti.

Piazza Caduti per la LibertÓ 21 48121 Ravenna Tel. 0544.249128 Fax 0544.249149

intera.jpg, 3 kB